Biotecnologie

biologi biotecnologie

La rivoluzione avviata dalle biotecnologie - in particolar modo nei settori della genetica e della biologia molecolare a seguito dei sequenziamenti di vari genomi - ha aperto nuovi scenari nel campo della diagnostica molecolare di tipo high-throughput, della ricerca della causa di molte malattie, dell’ingegneria genetica e tissutale e delle terapie personalizzate più avanzate.

Tuttavia, i metodi tradizionali nel campo della genomica si rivelano molto lunghi e possono richiedere grandi quantità sia del materiale di partenza sia di composti tossici. Se il numero di campioni eccede un certo limite, il trattamento manuale risulta tedioso e lungo e può causare falsi positivi o negativi, diventando così un freno per l’alta processività.

Per superare questi ostacoli e far fronte alle nuove sfide delle life sciences, MASMEC Biomed ha sviluppato OMNIA, una famiglia di workstation per liquid handling, in grado di realizzare protocolli diversi per laboratori di ricerca e di analisi in modo automatico, veloce e preciso.

 

estrazione dna rna

Estrazione e purificazione di acidi nucleici

L’estrazione del DNA o RNA rappresenta una fase cruciale e obbligata per gran parte delle analisi molecolari in ambito diagnostico, forense o di ricerca.

Il campione di partenza necessita di una lisi iniziale con metodi meccanici, termici e enzimatici a cui segue l’isolamento e la purificazione dell’acido nucleico. Il processo richiede estrema precisione e può rivelarsi gravoso per l’operatore se effettuato manualmente su larga scala. Tra i vari metodi di estrazione di acidi nucleici, quello delle biglie magnetiche è il più rapido e facilmente automatizzabile. Le biglie magnetiche sono microsfere capaci di legare il DNA o l’RNA grazie a un particolare coating in superficie.

Sulla base di questa tecnologia, la workstation OMNIA Prima permette di estrarre diversi acidi nucleici in modo completamente automatico, processando fino a 24 campioni contemporaneamente. È possibile isolare DNA o RNA da liquidi biologici (sangue intero, plasma, saliva), tessuti bioptici anche di pochi milligrammi (freschi o congelati) e matrici vegetali (foglie, tralci).

Prima è compatibile con diversi kit reagenti di uso commerciale e l’intero flusso di lavoro, dalla lisi del campione all’eluizione finale dell’acido nucleico, è reso automatico grazie ad un software altamente flessibile e a un hardware personalizzabile in base ai protocolli di estrazione.

L’elevata resa totale e l’alto grado di purezza dell’acido nucleico estratto sono confermati da letture spettrofotometriche, saggi elettroforetici e successive amplificazioni. Il DNA o l’RNA ottenuto non necessita, quindi, di ulteriori purificazioni e diventa utilizzabile per un ampia varietà di applicazioni downstream: ad esempio, PCR, real-time PCR, librerie di sequenziamento, microarray, analisi enzimatiche.

Con la stessa tecnologia delle biglie magnetiche, OMNIA Prima è in grado anche di automatizzare i processi di purificazione di amplificati PCR per successive analisi di sequenziamento.

 

liquid handling

Liquid handling

Le metodiche di sequenziamento di nuova generazione (Next Generation Sequencing, NGS) impongono agli operatori di laboratorio la massima precisione nella preparazione dei reagenti e del materiale di partenza.

Spesso, operando in modalità high-throughput, si riducono drasticamente i volumi liquidi, rendendo difficili e scarsamente ripetibili le operazioni di dispensazione e miscelamento effettuate manualmente. L’eventuale errore umano si ripercuote su tutta la catena e si traduce in un risultato finale falsato e non ammissibile in ambito diagnostico.

Il sistema compatto di liquid handling OMNIA LH consente di risolvere questi problemi, perché automatizza numerosi protocolli manuali utilizzati nei laboratori di genetica e biologia molecolare.

OMNIA LH supporta la manipolazione di liquidi di diversa natura, la dispensazione tra diversi componenti, il miscelamento omogeneo di volumi anche minimi, la preparazione e la replicazione di piastre multiwell, il biobanking. In modo preciso, rapido e facilmente programmabile, è possibile allestire in piastre reazioni di amplificazione PCR, real-time qPCR, retrotrascrizione, metilazione, librerie per NGS.

Inoltre, questa workstation consente di implementare screening per la scoperta di nuovi biomarker o per la validazione di marker già noti per uso diagnostico e predittivo su larga scala.

 

 

Le informazioni qui contenute sono rivolte esclusivamente agli operatori professionali.